Perchè continui a chiamarlo Network Marketing?

E’ indiscutibilmente diventato di moda. Iper-odiato o Super-amato è proprio lui la star del momento: il Network Marketing.

Che cosa è il network marketing?

Sono quasi sicuro che sai già di cosa si tratta o almeno hai una tua personale definizione.

Nato più di 40 anni fa come rivoluzionario sistema di distribuzione, alternativo alla filiera dei negozi e supermercati si è consolidato del tempo facendo nascere un elevato numero di aziende basate su questo sistema distributivo.

Nella pratica consiste nel promuovere beni o servizi e nel reclutare nuovi incaricati su cui l’azienda riconoscerà una provvigione sulla produzione. Volendo rappresentare graficamente la struttura di un gruppo di incaricati di network marketing si ottiene una sorta di piramide. Da qui la definizione aggiuntiva di schema piramidale.

Di tutta questa definizione, le parole chiave sono: vendere, reclutare, piramide.

Perchè il network marketing non esiste.

Pensa a quelle tre parole.

  • Vendere – non esiste un lavoro in cui non si debba vendere. Qualsiasi lavoro tu faccia, tu vendi qualcosa.
    Vediamo se riesco a spiegarmi: se sei un commerciante vendi prodotti. Idem se sei un rappresentante. E se sei un’infermiera? Vendi il tuo tempo e le tue competenze ad un’azienda in cambio di una paga oraria. E se il tuo cliente, l’azienda non si trova bene è capace di mandarti via e trovare un’altro fornitore (infermiera). Stessa cosa vale per il geometra, per l’avvocato, per l’insegnante e per qualsiasi altra categoria professionale. Non esiste un mestiere in cui non si vende.
  • Reclutare – reclutare significa inserire nuova forza lavoro all’interno di un’azienda per aumentarne la capacità di vendita. Se consideri le professioni legate alla vendita di beni e servizi il più delle volte troverai figure come agenti, sub-agenti e segnalatori. Sono tutte figure che hanno lo scopo di aumentare i fatturati dell’azienda. A volte probabilmente anche tu ti sei impegnato ad aumentare inconsapevolmente il fatturato di un’azienda. Pensa alle campagne promozionali “presenta un amico”. L’azienda ti ha reclutato per procacciare nuovi clienti in cambio di bonus.
  • Piramide – tutte le strutture gerarchiche sono basate sulla piramide. Pensa allo stato, alla scuola o anche semplicemente alla tua famiglia. Il network marketing in generale è una struttura gerarchica esattamente come tutte le altre e quindi non c’è nulla di particolare da questo punto di vista.

Il potere di un’etichetta.

Riassumendo, tutti i mestieri sono basati sulla vendita, buona parte prevedono forme di reclutamento e sono organizzati in piramide.

Quindi tutto è network marketing o forse più semplicemente si tratta di un’etichetta appiccicata per distinguere determinate aziende e determinate persone e nell’ignoranza collettiva per contraddistinguere sistemi rischiosi o illegali.

Se apprezzi e accetti questo ragionamento, quello che viene normalmente definito network marketing diventa un lavoro esattamente come quello del rappresentante della Barilla o del promoter della Tim. Un lavoro dove se ti alzi la mattina, organizzi la tua giornata lavorativa e produci secondo le aspettative dell’azienda che ti ha dato l’incarico porterai a casa la tua pagnotta e potrà essere anche piacevolmente grande.

La tua testa conta.

Ciò che fa realmente la differenza in tutto questo è la tua testa!

Analizza le cosa per quello che sono e non per quello che ti fanno vedere. Valuta le reali opportunità e le potenzialità di ciò che hai tra le mani e accetta che non tutto potrebbe funzionare come speri dall’inizio.

Chi ha avuto successo ha ragionato con la sua testa e imparato a far funzionare ciò che tutti ritenevano impossibile.

Si dice che la perseveranza premi… chissà!

Leave a Comment